Scritto il:

Ricerche di mercato: online funzionano meglio

Fra i fondamenti del marketing tradizionale, le ricerche di mercato sono strumenti privilegiati per prendere decisioni strategiche, non solo in ambito commerciale. I motivi per cui viene avviata una ricerca di mercato sono diversi, raccogliere informazioni sulle esigenze dei consumatori, definire fasce di prezzo, proporre nuovi nomi per prodotti già noti, approvare modifiche nel packaging, testare reazioni a caldo dopo il lancio di nuovi  articoli, e tanto altro ancora. Le tecniche di ricerca vanno dal test a campioni rappresentativi dei potenziali consumatori, ai sondaggi con intervista svolti da operatori di telemarketing, dalle interviste all’uscita dei supermercati alla creazione di focus group.

Da qualche tempo sondaggi e ricerche di mercato più o meno palesi sono proposte con notevole frequenza anche online,  sia sui social network che su siti e portali. I perché di questo intensivo spostamento sulla rete sono diversi,  innanzi tutto sono rimasti ormai pochi i target che online non sono raggiungibili (praticamente solo consumatori under 60 sono considerati poco o per nulla integrati nella società digitale),  d’altro lato la possibilità di individuare in rete campioni di persone profilate con precisione è sempre più concreta. In ultimo si aggiunge il vantaggio economico, tra i survey il sondaggio online rappresenta sicuramente quello meno dispendioso.

Il canale online e le scelte comunicative utilizzate per la ricerca di mercato in rete sono elementi chiave per ottenere un risultato attendibile, così come la precisione nel formulare le domande e la capacità di “attirare” utenti il più vicini possibile al target di riferimento. Non secondari, ma variabili a seconda dell’argomento, sono poi il tempo di attuazione del test/sondaggio (tutto ciò che non riguarda beni o servizi necessari dovrebbe essere rapido), il livello di coinvolgimento (anche qui la discriminante è la necessità, più un prodotto o servizio appartiene alla cerchia del “non essenziale”, maggiore deve essere il coinvolgimento emotivo) e l’eventuale premio/incentivo utilizzato per motivare la partecipazione.

 

Affidato a TITANKA! il nuovo progetto Colors & Diamonds sfrutta proprio il sistema del sondaggio online per presentarsi in pubblico e per farsi conoscere da un preciso target di utenti. Il sito da noi realizzato è una pagina unica che pur non svelando molto sul prodotto, attraverso un sondaggio mette in moto interesse e curiosità attorno al prezioso accessorio. Solo 5 domande, come raccomandato sopra il sondaggio è rapido (la prima frase è “bastano solo 30 secondi ”); le domande si focalizzano sui gusti dell’utente e non sul prodotto (creando maggior coinvolgimento e mettendo sin da subito al centro del progetto il consumatore) e da massima visibilità al premio riservato a chi partecipa al sondaggio (che potrà vincere il prodotto stesso). D’altro lato i dati personali richiesti sono davvero pochi, solo l’indirizzo mail che servirà anche nel caso l’utente dovesse vincere il premio in palio.

L’obiettivo di questa ricerca di mercato si cela in una delle domande, potrebbe riguardare il prezzo di vendita, il successo dell’idea, i colori di maggior tendenza… Certo è che, una volta che l’utente inizia il sondaggio comunica informazioni più o meno personali e contribuisce alla ricerca con piacere, con l’unico obiettivo di vincere un prodotto, perché quel anello, che fino a pochi secondi prima non sapeva di desiderare,  già ha trovato un posto nella lista dei desideri di cose da avere o da regalare a qualcuno di speciale.

A cura di:

0 commenti

Lascia un commento

Messaggio


- seven = two