Acquisire clienti nel turismo Plein Air è fondamentale: strategia marketing in 8 punti

TITANKA! TITANKA!   |   11 febbraio 2016

Il mercato del turismo Plein Air è cambiato molto negli ultimi 4 anni: i clienti sono più esigenti, la fidelizzazione è in calo, i costi di gestione sono sempre più alti… Ormai è un ricordo molto lontano avere come ospite una famiglia di cinque persone che, da cliente abituale del nostro camping, villaggio o struttura turistica, prenoti da un anno all’altro senza bisogno di domandare il prezzo che sosterrà per il soggiorno. C’è grande necessità di acquisire nuova clientela e questo è possibile solo con una strategia di marketing.

Tutte le strutture fanno marketing: c’è chi ha dei budget più ampi, chi ha più contenuti, chi delinea una strategia ben fondata e chi ci prova da solo. Di certo i canali per fare marketing nel mondo Camping Village sono diversi: fiere, guide e web… Proprio su quest’ultimo si sono spostati moltissimo gli investimenti negli ultimi anni e i motivi fondati sono svariati.

Investire sul web ha dei grandi vantaggi: costa meno, porta più contatti, è totalmente misurabile.

investire_nel_web1

 

Allora, dando precedenza al web, come facciamo ad acquisire nuovi clienti? Come facciamo a renderci visibili da più persone? Quanto dobbiamo spendere per avere più clienti?

Sicuramente bisogna seguire una campagna promozionale diversificata, nel web non esiste una strategia “unico canale = massimo risultato” e in questo articolo proverò a riassumervi i punti fondamentali dai quali non ci si può esimere per ottenere nuova clientela:

  1. Avere un’ottima vetrina: il vostro sito è la vostra presentazione! Voi vendete emozioni, il viaggio non è un bene misurabile con un altro per cui, più emozione e trasmetterete, più sarà semplice vendere i vostri servizi.
  2. Una buona campagna SEO: se la vetrina è bella ma nessuno vi trova nei risultati di Google sarà impossibile trovare nuovi clienti.
  3. Essere presenti su più canali: Farsi vedere è alla base del marketing, più visibilità si ha e più interesse si suscita nel potenziale cliente. E’ fondamentale la vostra presenza nei portali di settore.
  4. Social Media Marketing: i social media aiutano a dialogare con il pubblico interessato, a rendere la struttura unica nella sua particolarità, a suscitare interesse e a stimolare un’azione. Essere presenti sui social media più adatti al proprio business è ormai fondamentale.
  5. Newsletter: ricordare al pubblico che ha già manifestato interesse per la vostra struttura o parlare a chi vi ha già soggiornato, comunicare che ci siete o avete qualcosa da proporre porterà di certo risultati.
  6. Essere unici: mettete in evidenza i vostri punti di forza, non esiste una struttura uguale all’altra, cercate di trasmettere i vostri plus o valori aggiunti, questo è quello che cerca il nuovo cliente
  7. Campagne Adwords: il mio consiglio in questo caso è di agire anche su Google AdWords. Se avete bisogno di un’iulteriore spinta cercate di investire in questo stumento costantemente: non tenere questo canale sempre aperto diventa veramente dispendioso.
  8. Brand Reputation e Content Management: tenere monitorato ciò che viene detto sul vostro brand e rispondere in maniera congrua a quello che dicono gli utenti, si rivelerà una soluzione ottima. Ricordatevi sempre che state parlando con tutto il pubblico che vi legge!

Dopo aver passato in rassegna un po’ tutti i punti fondamentali per una buona ed efficace strategia è arrivato il momento di domandarvi: seguite tutti i punti che abbiamo elencato in maniera costante?

Se la risposta a questa domanda è “Sì” dovreste essere già a un buon punto per l’acquisizione di nuovi clienti. E per quanto riguarda il budget? Qual è il budget adatto per la vostra realtà?

 

Marketing-3

Non esiste un parametro di bilancio giusto o sbagliato. Il budget giusto è quello ritagliato ad hoc per la vostra struttura! Spesso facendo della consulenza per alcune strutture, mi sono capitate situazioni in cui erano stati investiti ad esempio cinquecento euro su un portale e contemporaneamente erano stati investiti tremila euro su una guida con un ritorno di un decimo, oppure ho visto strutture chiedere aiuto sotto data e poi capire che non avevano mai fatto newsletter o era molto difficoltoso convertire dal sito… E’ per questo che vi consiglio vivamente questo: prima di dare una cifra certa alla vostra campagna iniziate a lavorare assieme alla vostra agenzia web!

Il parametro per valutare il costo di un nuovo cliente? Il vostro Tour Operator vi chiede in media il 15/20% di commissioni … Ma quante cose efficaci potremmo fare con quella stessa cifra?

Volete sapere se state percorrendo la strada giusta? Contattatemi e sarò molto lieto di aiutarvi.

Riccardo Viroli, Managing Director di Newanda, Gruppo TITANKA! Spa

[contact-form-7 404 "Not Found"]

Richiedi informazioni

Ho preso visione della privacy policy ed acconsento al trattamento dei dati *
*dati obbligatori

TITANKA!

Posted by TITANKA!


Potrebbero interessarti anche: