Medic Update: l’aggiornamento di Google

Jenny Mina Jenny Mina   |   13 settembre 2018

Tutta la comunità SEO ha trascorso un agosto molto “caldo”: l’1 Agosto, infatti, un tweet di Google ha confermato un core update, una modifica all’algoritmo di Google che ha mescolato le carte in tavola nei risultati di ricerca.

Medic Update: l'aggiornamento di Google 1

Che cos’è un Core Update e perché è importante

Un Core Update non è un “assestamento” dell’algoritmo, assestamenti che vengono effettuati più volte l’anno, ma una vera e propria modifica all’algoritmo principale di valutazione dei siti web e del loro posizionamento nei risultati di ricerca. Le modifiche possono essere diverse e possono riguardare numerosi fattori: dalla link popularity, alla valutazione dei contenuti o dell’usabilità del sito stesso.

L’impatto di Google Medic Update: chi è stato colpito?

Medic Update è il nome che la comunità SEO ha dato a questo aggiornamento, che inizialmente sembrava aver causato un calo di posizionamento per i siti con contenuti legati alla medicina e alla salute. In un secondo momento, si è notato che l’aggiornamento aveva toccato in maniera più ampia tutti quei siti legati al benessere fisico, compresi i negozi online, e non soltanto i siti di informazioni mediche. In ultimo, proprio in questi giorni, è stato chiaro come l’aggiornamento di Google abbia influenzato qualsiasi settore: dal travel all’e-commerce, dai siti di informazioni a quelli del settore medico.

Sembra infatti che questo aggiornamento abbia agito sulle ricerche con un intento che ormai Google definisce ‘chiarito’: se stiamo cercando un prodotto specifico, ad esempio, la nostra ricerca è effettuata sicuramente per un acquisto e non per avere maggiori informazioni. Di conseguenza, i risultati di ricerca che Google restituisce sono cambiati, offrendo un numero maggiore di siti di acquisto rispetto a quelli informativi.

Diversamente, se siamo alla ricerca di informazioni, ad esempio mediche, la ricerca dovrà offrire risultati provenienti da fonti riconosciute e autorevoli online, per garantire la correttezza di informazioni che l’utente andrà a leggere. Non sempre web e realtà coincidono, creando, come è successo in alcuni casi, una perdita di visibilità da parte di importanti testate giornalistiche, quelle che online non riescono a ricreare la stessa attendibilità che hanno conquistato con la carta stampata.

L’update è ancora oggetto di numerosi dibattiti, scambi di opinione e di risultati da parte della comunità di SEO e al momento tutte le strade prese in considerazione sono valide.

Cosa succede dopo un Update?

Solitamente le ore immediatamente successive a un update sono considerate catastrofiche: la mancanza di informazioni dettagliate da parte di Google e la vista di immagini come quella che segue creano il panico anche tra i SEO sopravvissuti ad aggiornamenti come Panda e Penguin.

Medic Update: l'aggiornamento di Google

Scherzi a parte, le ore e i giorni seguenti agli update sono sempre difficili: in questi giorni, confrontandosi anche con la comunità di colleghi online, un professionista cerca di capire quali sono i siti colpiti e gli eventuali “segnali” da riconoscere per studiare la propria situazione.

Come sono cambiati nel tempo gli Update di Google  

In passato gli update di Google penalizzavano i siti internet in base ai fattori di posizionamento: il testo copiato, la link popularity, la presenza di pagine con una cattiva user experience. Ora questo non accade.

Google dichiara sempre più spesso che i cali di posizionamento e, in generale, le flessioni che gli addetti al lavoro registrano sui loro Analytics, non sono imputabili a comportamenti scorretti. Google dice a chiare lettere: “non c’è niente che non va”. Questo, ovviamente, rende le cose ancora più difficili: se non c’è niente che non va sul tuo sito, perché ha perso posizionamento con un Core Update?

Secondo Google, l’aggiornamento permette un miglioramento della valutazione dei siti web: questo significa che la perdita di posizionamento del tuo sito non è imputabile a un motivo specifico; probabilmente, prima il sito del tuo competitor veniva valutato in maniera sbagliata.

È qui che entra in gioco la figura del SEO, la persona che ha sotto controllo la situazione del tuo sito web e del sito web dei tuoi concorrenti.

Cosa fa il SEO in caso di aggiornamento e perché è importante la sua attività.

L’attività di SEO non è relegata alla semplice ottimizzazione del sito web, ma a una serie di valutazioni, nel corso del tempo, legate alla struttura del sito, ai contenuti, all’utilizzo che gli utenti fanno del sito, tutto per migliorare le performance in termini di visibilità e conversione.

Nel momento in cui un aggiornamento dell’algoritmo di Google viene rilasciato, il SEO si assicura che il sito non abbia subito cali di visibilità e valuta l’andamento del sito nei giorni successivi. In caso di calo, il SEO si attiva su tutti i fronti, cercando di migliorare tutto ciò che può influire in maniera negativa o migliorando tutti i fattori conosciuti, per il recupero del posizionamento.

Ecco perché è necessario avere una persona sempre aggiornata sulla situazione del tuo sito web, capace di riconoscere le criticità e in grado di risolvere eventuali perdite di posizionamento per via di aggiornamenti di Google: il SEO ti assicura una longevità unica sul web.

Il tuo sito web è seguito da un SEO? Sai se il nuovo Update di Google ha interessato la tua nicchia di mercato? Vuoi una consulenza sui vari aspetti legati al posizionamento nei risultati di ricerca più adatti al tuo target? Contattaci per una consulenza!

Richiedi informazioni

* Nome:
* E-mail:
Telefono:
Messaggio:
Jenny Mina

Posted by Jenny Mina

Da dieci anni si occupa di SEO, gestione delle campagne di posizionamento e visibilità sui motori di ricerca. Formazione e consulenza nell’ambito dell’aumento delle performance e visibilità di siti web, portali promozionali ed e-commerce sono il suo pane quotidiano. Su di lei: vivrebbe sempre con una valigia in mano, adora l'Olanda e coltiva decine di tulipani. È una tipetta "tosta" a cui piace condire le sue frasi con del sano sarcasmo. Il suo animale preferito è il gatto: è una vera tenerona.


Potrebbero interessarti anche: