Camping Village: come comunicare OGGI con l’e-mail marketing

Silvia Canducci Silvia Canducci   |   29 aprile 2020

Se sei titolare o direttore di un Camping Village anche tu, come noi, ti sarai interrogato su come mantenere un contatto con i tuoi ospiti, durante questa pausa forzata, in attesa di sapere quando e come potrai accoglierli nuovamente.

Avendo però ben poche certezze ad oggi, è normale domandarsi: «Cosa è meglio comunicare ai clienti?» oppure ancora «Come è meglio farlo?».

Hai considerato le potenzialità dell’e-mail marketing in questo frangente?

Prima di tutto, è importante che tu sappia che in questo periodo c’è stato un aumento generale non solo del numero di email inviate, ma anche dei tassi di apertura e di click.

I dati mostrano un incremento dal 200% al 400% dell’engagement, ossia la capacità degli invii di coinvolgere i destinatari generando interesse ed interazione con il messaggio! (Fonte MailUp; il dato è basato su un cluster di clienti appartenenti a differenti settori, dal retail alla sanità, dalle università fino alle amministrazioni comunali.)

Se questi dati non bastano a convincerti che le e-mail possano essere un importante strumento di contatto con i tuoi clienti (sia fidelizzati che potenziali) ecco qualche motivazione in più per considerare questo strumento di marketing:

– L’e-mail è un canale di comunicazione molto personale:
ti permette infatti di raggiungere il tuo pubblico direttamente nella sua casella di posta, proponendo contenuti personalizzati (se hai un database ben profilato).

– Questo è il momento di testare!
In una situazione anomala come questa, possiamo mettere in campo azioni mai provate oppure utilizzare diversamente uno strumento solitamente usato solo per comunicare offerte commerciali.

– L’e-mail marketing ha un ROI più alto rispetto ad altre azioni dirette:
probabilmente i costi per l’advertising sui social network e sui motori di ricerca è destinato a crescere dopo la ripartenza, a causa della spinta che tutti i player daranno alle loro attività promozionali per riguadagnare fette di mercato (pensa a colossi come Booking.com e ai tour operator). È importante quindi cercare di ottenere il massimo da canali diretti con minori costi e alto tasso di engagement come le e-mail.

Se finalmente sono riuscita a convincerti che l’e-mail marketing è un’arma molto potente per il tuo Camping Village, continua a leggere, perché ho dei consigli che potranno esserti utili!

Consiglio #1: COSTRUISCI AL MEGLIO IL TUO DATABASE

In questa pausa forzata, il tempo non è sicuramente una delle risorse che ci manca, perciò dedichiamoci ad un’attività spesso sottovalutata (o lasciata in secondo piano) come curare il database di contatti.

Un database ampio e ben profilato è una vera ricchezza, soprattutto dopo l’entrata in vigore del GDPR!

Utilizza tutti i canali a tua disposizione per rimpolpare il tuo database: esporta dal tuo gestionale gli indirizzi dei clienti raccolti negli anni, riprendi le e-mail ricevute tramite i form di contatto del tuo sito (se gli utenti hanno spuntato l’accettazione a ricevere materiale informativo) oppure sfrutta i profili del tuo Camping Village sui social network: sai che si possono creare campagne di acquisizione di contatti?

Attenzione, però: evita di caricare in maniera indiscriminata nuovi indirizzi a cui non hai mai spedito. Oltre a ledere la privacy, potresti ricevere un picco di disiscrizioni, nocivo per l’e-mail marketing!

Ricorda che qualità è meglio di quantità, quando si parla di database contatti.

Infine cerca di profilare al meglio i tuoi contatti: un indirizzo e-mail ed un nome non sono sufficienti per comunicare al meglio! Raccogli più informazioni possibili sui tuoi contatti e crea liste per accomunare chi viaggia in famiglia o in coppia, in bassa stagione o nel picco dell’estate, chi porta con sé un amico a quattro zampe, o ancora chi preferisce il comfort di una casa mobile o viaggia in camper.

In questo modo potrai comunicare in maniera personale con ognuno.

Consiglio #2: CURA I CONTENUTI

Le persone in questa particolare situazione cercano intrattenimento, evasione e vicinanza (anche se virtuale) ad altre persone e realtà.

Cerca perciò di portare ai tuoi contatti, tramite le e-mail così come sui social, contenuti che li facciano sentire vicini al tuo Camping Village e al tuo staff.

Ad esempio, se in questi giorni hai ricominciato i lavori di manutenzione all’interno della struttura è bene comunicarlo: farà sentire ai tuoi contatti che il momento di venire in vacanza da te si avvicina!

Proponi al tuo pubblico quello che ama di più: ad esempio video dell’animazione per le famiglie, allenamenti casalinghi dei tuoi trainer per gli sportivi, foto «storiche» della tua struttura per i clienti abituali… (ecco perché è importante la profilazione!)

Crea contenuti reali, che rispecchino i valori del tuo brand. In questo momento, i contenuti «home-made» come video fatti con lo smartphone danno una dimensione ancora più umana alla tua comunicazione.

Attenzione! Molto importante in questa fase è aggiornare spesso il tuo piano di invii in funzione dell’evoluzione della situazione, in fondo tutto può cambiare da un giorno all’altro.

In più (e questo vale ora e per sempre!) cerca di mantenere una coerenza di contenuti con i social network.

Consiglio #3: NON È TEMPO DI VENDERE

La maggior parte delle persone in questo momento non si sente sicura a confermare un soggiorno (come dare loro torto?!), quindi è meglio farle sognare, avvicinandole a noi in vista di tempi migliori per prenotare.

I contenuti puramente commerciali in questo momento possono farti perdere credibilità, valore e fiducia da parte del tuo pubblico. Rischieresti di “deludere” le aspettative dei tuoi utenti, innescando un meccanismo deleterio per la tua reputazione.

Punta invece sugli elementi di forza del tuo Camping Village, saranno questi a restare nella mente dei turisti e a convincerli a scegliere te quando potranno prenotare le vacanze.

Attenzione: questo non significa non inserire call to action (ossia inviti a compiere un’azione) nelle tue e-mail, dovrai solo riadattarle. Ad esempio, anziché il bottone «Prenota la tua vacanza» prova con «Guarda il video per sentirti come in vacanza».

Consiglio #4: CERCA DI CREARE INTERAZIONE

Utilizza le e-mail, così come i social network, per far partecipare il tuo pubblico.

Ad esempio puoi sottoporre ai tuoi contatti un sondaggio per conoscerli meglio e capire cosa ti consigliano di migliorare del tuo Camping Village, chiedere ai clienti affezionati di inviarti foto delle loro vacanze trascorse nella tua struttura per poi ricondividerle, oppure sollecitare chi non l’ha mai fatto a lasciarti una recensione.

Le e-mail sono lo strumento perfetto (ancora più che i social) per inviare ad ogni contatto il giusto contenuto per le sue necessità e abitudini di viaggio, a patto che il tuo database sia profilato al meglio.

Oltre a richiedere l’interazione partecipa anche tu: rispondi prontamente alle richieste di informazioni, domande o apprezzamenti che riceverai.

Questo è il momento di dedicarsi alla creazione di un rapporto e di comunicare da persona a persona (non da Camping Village a cliente), perciò preparati a metterti in gioco.

Consiglio #5: PERSONALIZZA IL MESSAGGIO

Ti sembrerà ripetitivo, ma dedicare del tempo ad una buona profilazione del tuo database sarà la chiave per rendere l’e-mail marketing uno strumento di comunicazione vincente.

Oltre ai contenuti, potrai personalizzare i link del tuo messaggio, portando ogni turista ad una diversa pagina del tuo sito, per fargli trovare i contenuti più indicati.
Ad esempio porta chi viaggia in camper a scoprire le tue piazzole o chi ama la comodità delle case mobili nella sezione dedicata.

Con i giusti strumenti (esistono anche piattaforme gratuite per l’invio di e-mail) potrai personalizzare in maniera automatica l’oggetto ed il testo con il nome della persona a cui stai scrivendo, per creare ancora più vicinanza con il destinatario.

Mantieni un contatto anche con i tuoi contatti stranieri con comunicazioni mirate: oltre alle traduzioni, adatta i link e i contenuti secondo quello che loro amano di più della tua struttura.

Consiglio #6: CREA LA TUA IDENTITÀ

Approfitta di questa occasione per creare una tua identità che poi potrai portare avanti nel tempo.

L’identità grafica, il linguaggio ed il tono delle tue comunicazioni dovranno essere sempre coerenti, indipendentemente dai contenuti che invierai oggi e in futuro.

Questo farà sì che la comunicazione del tuo Camping Village risulti sempre riconoscibile ed identificabile per i destinatari. In parole povere, ogni volta che riceveranno una tua e-mail sarà come ricevere il messaggio di un amico lontano.

Ricorda: oggi stai ponendo le basi per poi farti scegliere e ricevere più prenotazioni domani!

Vuoi sapere cosa abbiamo fatto noi di CampingVillage.Travel?

In questo periodo, in cui (dati alla mano) le e-mail, se ben strutturate, ottengono un buon engagement, abbiamo mantenuto il nostro flusso di comunicazione con i nostri contatti.

Il nostro intento, tanto sui social quanto nell’e-mail marketing, è stato quello di far viaggiare le persone con l’immaginazione, sognando la loro prossima vacanza nei più bei Camping Village d’Italia.

La nostra strategia ha ottenuto importanti risultati, come ad esempio un tasso di conversione del 23,48% (riferito all’invio di una sola newsletter).

Un esempio di contenuto realizzato per questo momento, è un video-messaggio creato insieme alle strutture che hanno raccolto il nostro invito.

E-mail marketing: come comunicare OGGI

Il video, che puoi vedere cliccando QUI diventerà oggetto di una e-mail che raggiungerà 81.000 indirizzi di turisti italiani che amano le vacanze en plein air e hanno chiesto di restare in contatto con noi.

Sperando di averti dato degli spunti utili, voglio esortarti a NON FERMARTI!

Fermarsi oggi significa avere maggiori difficoltà a ripartire appena tutto questo sarà passato!

Le possibilità per comunicare in maniera efficace in questo momento sono moltissime.
Con i giusti contenuti puoi dare più «umanità» alla comunicazione del tuo Camping Village, creando così un «credito emotivo» nei confronti del tuo pubblico, che si sentirà più strettamente legato a te anche dopo che tutto sarà passato.

Ricorda di tenere nel cassetto (per il momento) i contenuti commerciali, ma tieniti comunque pronto per ripartire in poco tempo non appena avremo la certezza di una data di apertura.

Perché noi siamo certi che #RiavremoLaNostraEstate

 

Richiedi informazioni

* Nome:
* E-mail:
* Località:
Telefono:
Messaggio:
Silvia Canducci

Posted by Silvia Canducci

Responsabile Sviluppo di CampingVillage.Travel, uno dei più importanti portali di promozione dedicato al turismo all’aria aperta che vanta da sempre un’importante innovazione dei contenuti e una crescita costante di servizi rivolti al turista. Con il percorso In-Formazione e l’assistenza costante, aiuta le strutture del turismo plein air con consigli su misura per vendere di più e meglio.


Potrebbero interessarti anche: