5 alleati [da mettere in valigia] per semplificare la promozione del tuo hotel

Benedetta Berardi Benedetta Berardi   |   10 marzo 2017

Marzo è arrivato: le giornate si allungano, il sole inizia a scaldare le temperature e tutti cominciamo a fantasticare sulle prossime vacanze estive. Tutti, tranne chi, i turisti, è pronto a riceverli e durante i mesi più caldi è abituato ad avere a che fare con le valigie altrui.

Quest’anno ti propongo di preparare una tua personale valigia per l’estate, una cassetta degli attrezzi con 5 strumenti online e gratuiti che puoi iniziare a utilizzare subito e che diventeranno tuoi fedeli alleati per i prossimi mesi, una selezione di 5 siti e tool on-line facilissimi da utilizzare, che semplificheranno il lavoro di promozione del tuo hotel e ti garantiranno un risultato migliore. Scegli il borsone che preferisci e inizia a riempirlo…

1) Foto – Pexels
È una lotta continua. Non è forse vero? Hai partecipato a decine di corsi in cui ti hanno detto e ribadito di usare foto vere, autentiche del tuo hotel. Certo, lo confermo di nuovo. Ma spesso non se ne può proprio fare a meno. Pensa per esempio a quando ti trovi a pubblicare sul sito un’offerta per il “Rimini Wellness”: quale foto ci metti? Vai su Google, digiti “Rimini Wellness” e scarichi la prima che ti sembra più o meno adatta, con tutti i rischi del caso. Primo fra tutti il temuto copyright che può comportare spiacevoli conseguenze. Ma la foto può anche essere troppo piccola rispetto allo spazio che devi riempire oppure può essere non pertinente e … pensa anche a quanti altri faranno la stessa azione e avranno la foto identica alla tua! Ecco un esempio di quello che intendo:

rimini-wellness-campaign-photo

Non so se hai notato il bel rettangolo nero piazzato sulla foto per coprirne la data. Ti svelo infatti che questa era la grafica dell’edizione 2013. Se non ci credi guarda qui. Con poco sforzo in più puoi fare molto molto meglio! Pexels è un ottimo archivio di foto di buona qualità e in grande parte utilizzabili senza problemi di copyright.

Basta cliccare sulla foto e verificare le condizioni di utilizzo all’interno, se la licenza è di tipo “CC0” significa che la foto è di dominio pubblico e puoi utilizzarla.

pexels-creative-commons

L’unico piccolo limite è che conviene fare le ricerche utilizzando keyword in inglese per ottenere un numero più alto di risultati.

2) Test – Screenfly
Parola d’ordine: testare! Sempre, sempre, sempre. Ogni volta che pubblichi un’offerta sul sito, o carichi una foto, fai dei test per verificare che si veda come esattamente speravi da tutti i dispositivi.
Già nel nel 2015 Google ha dichiarato che le ricerche da mobile hanno superato quelle da desktop, ma l’ultimo aggiornamento dei dati Audiweb (Dicembre 2016) rende ancora più limpida la situazione. La diffusione di Internet in Italia ha raggiunto l’88,7% della popolazione tra gli 11 e i 74 anni e il 75,8% di loro accede a internet tramite smartphone (contro il 73,8% di quelli che accedono da desktop), con grande margine di crescita visto che la percentuale degli utilizzatori di smartphone registra un incremento del 11,5% rispetto a Dicembre dell’anno precedente.

Bene, alla luce di questi numeri sarai sicuramente d’accordo con me nell’affermare che quel 75,8% di Italiani che navigano Internet tramite dispositivi mobile devono essere messi nelle condizioni di poter vedere bene il risultato del tuo lavoro: ci sono online un sacco di strumenti che ti consentono di navigare il tuo sito, o una pagina del tuo sito, simulando la visualizzazione resa dai vari dispositivi.
Screenfly è ottimo per eseguire questi test. Permette di simulare la visualizzazione del sito su diverse risoluzioni di schermo e risponde con un risultato molto vicino a quello finale:

mobile-screenfly-myreply

Non male eh? In realtà il mio preferito è forse il più “nerd” di tutti: è uno strumento di Google Chrome che trovo molto pratico da usare, anche se all’inizio per i meno esperti può risultare un po’ più complicato. Se l’idea ti incuriosisce scrivimi e ti spiegherò come fare!

3) Testi duplicati – Copyescape 
Poche settimane fa Jenny ci spiegava in un suo post l’importanza di creare contenuti unici mettendoci in guardia dai testi copiati che da sempre rappresentano un pericolo in termini di visibilità sui motori di ricerca. Con tutto l’impegno che possiamo investire nell’editare testi unici e interessanti nelle pagine del nostro sito (perchè sono sicura che non hai mai copiato niente da nessuno!) può capitare però che siamo noi le vittime di questo crimine: qualcuno potrebbe aver “preso ispirazione” dai testi del nostro sito e con un abile ctrl+c / ctrl+v averli portati sul suo. Allora come verificare? Copyescape analizza i contenuti della pagina inserita e risponde con un elenco di risultati che valuta come “molto simili” a livello testuale rispetto all’url che è stato inserito.

4) Errore 404 – Dr. Link Check

Quante volte ti è capitato di finire su una pagina simile a questa?

errore-404-airbnb

Non è molto carino quando atterri su una pagina convinto di aver trovato quello che stai cercando e questa risponde con un codice di errore, vero? Se in passato avevi l’abitudine di inserire molti link sul tuo sito può essere che qualcuno di questi non esista più. O magari hai inserito un url sbagliato e il link non funziona. Oppure, un’offerta del tuo sito non esistere più e sia rimasto il collegamento da qualche parte (mossa sbagliata ma di questo ne riparleremo…). Sono tanti i motivi per cui vale la pena far analizzare il proprio sito da Dr. Link Check, basta inserire l’indirizzo del sito e il test risponde in pochi minuti con tutti i link presenti. Quelli non funzionanti, rotti, sono contrassegnati come “broken”.

5 – Contenuti per i Social Network – Pablo
Pablo è un fedele aiutante nella creazione di contenuti per i social. Propone un archivio di immagini libere da copyright che possono essere utilizzate come base di partenza. Oppure si può uploadare un’immagine dal proprio pc. Una volta selezionata l’immagine, va aggiustata giocando con qualche filtro, si inserisce sopra il testo e il logo dell’hotel e il gioco è fatto! Pochi secondi per creare un contenuto ottimizzato e utile. In più Pablo è anche un’estensione del browser: significa che puoi installarla su Google Chrome e averla sempre a portata di mano.

pablo-editing-images

Ora che la valigia è pronta non ti resta che goderti il viaggio!

Inizia a fare pratica con questi strumenti, salvali nei preferiti, metti in moto e parti! Se vuoi concederti un viaggio ancora più comodo compila il form qui sotto, contattaci e potremo diventare la tua personale Lonely Planet!

 

Richiedi informazioni

Ho preso visione della privacy policy ed acconsento al trattamento dei dati *
*dati obbligatori

Benedetta Berardi

Posted by Benedetta Berardi

Dopo anni di studi ed esperienze lavorative nel campo della Comunicazione, da 4 lavora in TITANKA! come consulente Strategie Web, fondendo le competenze acquisite alla progettazione di Strategie Online per il Settore Turistico. Su di lei: adora Rimini e le piace correre al mare all'alba. È una fashion addicted (adora fare shopping sfrenato in centro) e anche se non sempre vuole ammetterlo, è una tipetta un po' nerd. Le piace trascorrere serate (e fare aperitivi) in compagnia degli amici più cari. Il suo elemento è il mare. Il suo sogno: tornare in Australia.


Potrebbero interessarti anche: