Offerte sul sito dell’ hotel: 5 ragioni per averle (lo sconto non è tra queste).

Benedetta Berardi Benedetta Berardi   |   20 gennaio 2016

Chiariamolo subito, il motivo che rende le offerte sul tuo sito web così utili alla tua strategia non ha niente a che vedere con il prezzo. È vero, tendiamo spesso ad associare la parola “offerta” a qualcosa di scontato, low-cost, sottoprezzo. Così, però, andiamo fuori strada. Per sfruttare bene la potenzialità di creare offerte sul tuo sito web, non occorre trasformare le pagine del sito in una sorta di volantino promozionale. L’obiettivo strategico è raggiunto se le offerte ci restituiscono valore.

Facciamo un passo indietro e proviamo a intendere le offerte come proposte commerciali, come pacchetti che prepariamo con cura e sottoponiamo ai nostri potenziali clienti. Non concentriamoci solo sul prezzo: di certo conta, ma è solo uno dei molteplici aspetti che compongono un’offerta ben studiata. Suggeriamo al nostro cliente idee di vacanza complete e originali che possano attrarre l’attenzione del nostro target; prepariamo pacchetti suddivisi per settimane che vadano a coprire l’intera stagione e valutiamo bene come costruire la nostra proposta per ogni periodo definito.

Qualche esempio utile? Nei periodi con meno richieste possiamo impostare le offerte proponendo servizi aggiuntivi: l’ingresso gratuito ad un parco a tema, i lettini in spiaggia, l’accesso al centro benessere. Leghiamo le proposte agli eventi che si svolgono in zona. Sfruttiamo le attrattive del territorio. Comunichiamo il nostro valore.

Ok, lo ammetto è un lavoro duro che richiede tempo e strategia. In questo post, però, posso spiegarti perché vale sempre la pena creare offerte accattivanti:

1 – Le pagine delle offerte sono quelle che contano il maggior numero di visite sul sito del tuo hotel: i clienti le cercano e si aspettano di trovarle. Prova a dare un’occhiata ai dati del tuo sito su Google Analytics.

2 – Si posizionano sui motori di ricerca. Le offerte danno in pasto a Google parole chiave sulle quali i grandi portali non possono competere. Lavorare su periodi “Prima settimana di luglio” e proposte “All inclusive con bimbi gratis” offre la possibilità di creare combinazioni di parole non frequenti sulle OTA. Insediarsi in questo spazio significa coprire quel gap sui motori di ricerca.

3 – A ricerca specifica corrisponde risposta specifica: gli utenti fanno ricerche molto precise sui motori di ricerca. Se imposti le tue offerte inserendo servizi e descrizioni dettagliate, avrai più chance di farti trovare e soprattutto di farti trovare da utenti davvero interessati. Offri loro l’esperienza che stanno cercando.

4 – Favoriscono la disintermediazione. Strutturando offerte dettagliate sul tuo sito aumenterai le possibilità che il potenziale cliente prenoti e soprattutto che lo faccia in maniera diretta, senza rivolgersi alle OTA.

5 – Promozione. Le offerte, intese in questa maniera, rappresentano un potente strumento di comunicazione: condividile sui social, utilizzale come pagine di atterraggio per le tue newsletter, insomma… Falle girare!

Se vuoi iniziare ad allenarti sulla social-condivisione puoi iniziare da questo post 🙂

Se invece vuoi approfondire l’argomento e avere più informazioni su come strutturare al meglio offerte per il tuo sito, contattaci, saremo lieti di aiutarti!

Richiedi informazioni

* Nome:
* E-mail:
Telefono:
Messaggio:
Benedetta Berardi

Posted by Benedetta Berardi

Dopo anni di studi ed esperienze lavorative nel campo della Comunicazione, da 4 lavora in TITANKA! come consulente Strategie Web, fondendo le competenze acquisite alla progettazione di Strategie Online per il Settore Turistico. Su di lei: adora Rimini e le piace correre al mare all'alba. È una fashion addicted (adora fare shopping sfrenato in centro) e anche se non sempre vuole ammetterlo, è una tipetta un po' nerd. Le piace trascorrere serate (e fare aperitivi) in compagnia degli amici più cari. Il suo elemento è il mare. Il suo sogno: tornare in Australia.


Potrebbero interessarti anche: