Marketing fai da te o marketing professionale?

Marco Baroni Marco Baroni   |   22 Dicembre 2021

Il marketing operativo, in particolare quello turistico, richiede esperienza, specializzazione e verticalizzazione.

Uno dei dubbi più frequenti fra le strutture più grandi e gruppi alberghieri è decidere se creare un ufficio marketing interno o affidarsi ad un’agenzia esterna.

Molti pensano che un ufficio marketing interno sia più “comodo” e disponibile a lavorare di più.

Non esiste pensiero più sbagliato ma il punto debole di questo assunto sono le competenze che possono avere queste persone, non tanto la predisposizione a lavorare più ore al giorno.

Il marketing operativo per il turismo è tutto tranne che semplice.

Le competenze necessarie e le attività da svolgere sono infinte; non basta leggere qualche libro e creare un sito alla meno peggio in word-press, serve una conoscenza profonda della materia, come ad esempio 10.000 ore di esperienza con decine e decine di casi reali su cui si è fatto un ottimo lavoro, e con ottimo lavoro si intende il raggiungimento degli obiettivi di vendita prefissati.

Per non parlare poi della capacità di trattenere nel tempo quelle competenze all’interno dell’azienda e anche qualora si trovasse un marketer bravo e capace è praticamente impossibile che poi sia esperto (veramente) di tutto.

Per un profilo “alto” lavorare per un solo cliente o progetto è estremamente limitante.

Quello che dobbiamo comprendere è che in hotel o in un gruppo di hotel NON SERVE un tecnico verticale su una materia specifica:

❌non serve un esperto di Google Ads;
❌non serve un esperto di Facebook & Instagram Ads;
❌non serve un programmatore;
❌non serve un esperto di Email marketing;

Ciò che veramente serve – se la tua struttura o il tuo gruppo lo consente – è un esperto di marketing che possa dirigere al meglio le attività operative svolte dalla tua agenzia di fiducia.

🤔RIFLESSIONE: se in TITANKA! siamo oltre 90 persone un motivo ci sarà 😎

Da noi NON esiste un “tuttologo” ma decine e decine di professionisti verticali e iper-focalizzati su di una specifica materia e tematica del marketing operativo.

Poi, tutti assieme, esattamente come l’orchestra filarmonica di Vienna, sono in grado di suonare la tua migliore melodia capace di VENDERE CAMERE IN MODO DIRETTO.

Il tuo referente marketing interno (se deciderai di averlo) deve essere in grado di organizzare questa orchestra e di farla suonare al meglio.

Questa è l’unica via verso il successo.

Quasi mai, per non dire mai, ho visto un ufficio marketing interno suonare all’unisono e ottenere risultati degni di nota.

Ad ognuno il suo lavoro: l’orchestra suona, il pubblico ascolta e il referente marketing organizza i concerti.

Questo è vendere camere in modo professionale e profittevole.

 

Condivisioni 0

Richiedi informazioni

* Nome:
* Cognome:
* Nome attività:
* Città:
* Provincia:
* E-mail:
Telefono:
Sito WEB:
* Qual è il tuo Business?:
La tua richiesta:
Campi obbligatori *
Marco Baroni

Posted by Marco Baroni

È socio fondatore e Amministratore Delegato di TITANKA! Spa, importante agenzia web con clienti in ambito turistico in tutto il territorio nazionale.Dal 2000 sviluppa progetti web e coordina sviluppatori, grafici e esperti di web marketing al fine di raggiungere risultati misurabili in ambito digital.Svolge attività di Consulenza per PMI, enti e istituzioni nazionali, aziende del settore turistico e ricettivo e grandi realtà internazionali.Il suo hobby preferito è sperimentare insieme al suo team di esperti nuove tecniche innovative per aumentare i fatturati on line delle strutture ricettive.È l'ideatore del Gruppo Facebook “Metodo Professionale di Vendita Camere”, un vero e proprio canale di comunicazione e scambio di idee fra gli imprenditori del settore ricettivo e autore del libro "QUESTO ALBERGO NON È UNA CASA! un manuale per albergatori con elementi teorici e strategie pratiche per avere sempre il tutto esaurito.


Potrebbero interessarti anche: